Docente: Gennaro Esposito

docenti scuola di cucina in cibum: gennaro esposito
La biografia di Gennaro Esposito potrebbe racchiudersi in una frase che per lui è un mantra: "Nel mio mestiere dimenticare le proprie origini è un peccato mortale, un gesto di superbia che preclude anche la possibilità di scoperte future". Oggi che è un apprezzato chef due stelle Michelin e che il suo ristorante - la Torre del Saracino di Seiano - rappresenta un punto di riferimento per la cucina italiana, è imperativo dunque ricordare da dove tutto è iniziato. Precisamente, tra svogliate lezioni alla scuola alberghiera e fine settimana ed estati passate a tritare prezzemolo e pulire verdure nelle cucine delle trattorie di Vico Equense. Quella speciale formazione ha acceso in Gennaro il sacro fuoco necessario per ripetere, ancora adesso, allo sfinimento gli stessi gesti quotidiani necessari per le preparazioni dei piatti.

Nel corso degli anni, chef Esposito ha coniugato tradizione e innovazione. Così, quando nel 1991 ha aperto la Torre del Saracino si è posto un obiettivo ben preciso: proporre una cucina diversa da quella dei tanti ristoranti della Costiera. Una cucina che rispettasse e valorizzasse il territorio ma che nel contempo fosse il frutto delle esperienze maturate durante i viaggi e gli stage che hanno segnato la sua vita e la professione. Andare in giro per il mondo, a scuola da maestri di prim'ordine, gli ha regalato la consapevolezza che la cucina che aveva immaginato era lì, a portata di mano, di pensiero, di capacità creativa, di indirizzo teorico e pratico, di felice realizzazione. Così sono nati alcuni piatti che hanno fatto la fortuna di Gennaro regalandogli visibilità nel panorama nazionale.

Il suo è il regno degli armoniosi contrasti nel quale si fondono la creatività contemporanea con la stagionalità, la cura delle materie prime e l'attenzione al territorio. Il risultato che ne consegue è figlio di un ordine mentale che prevede, sì, l'inventiva ma che si traduce in rigore e disciplina, tutto ben dosato come gli ingredienti di un grande piatto. Da Gennaro la manualità materna si accompagna con la grande abilità tecnica che gli è valsa quei riconoscimenti internazionali che per lui sono motivo di orgoglio.

La condivisione è un valore nel quale Gennaro crede in modo profondo: il confronto di esperienze e la sensazione forte di appartenenza ad un movimento, che esclude competizioni e rivalità, gli ha regalato la convinzione di dover guardare sempre avanti, di accettare nuove sfide e sperimentare.

Le novità lo stuzzicano, così si è lanciato nella ristorazione internazionale inaugurando IT nel 2015 ad Ibiza. Tra i precursori, invece, della divulgazione televisiva della cucina, ha per diverso tempo partecipato ai programmi del Gambero Rosso mantenendo, però, in primo piano l'attenzione per il suo ruolo di chef e arrivando ad ottenere, proprio nel corso di quegli anni, i maggiori riconoscimenti delle guide internazionali. Ha partecipato come giudice a Junior Master Chef 2016, lo stesso ruolo che svolge attualmente a Cuochi d'Italia.

2 stelle Guida Michelin
3 cappelli Guide de L’Espresso

Ristorante La Torre del Saracino – Vico Equense (NA)
http://www.torredelsaracino.it/