Ferrari tra i partner della Scuola In Cibum

La Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum si avvale della proficua collaborazione di prestigiosi partner, tra questi vi è Ferrari. I nostri partner ci hanno aperto, dunque, le porte del loro mondo raccontandosi e illustrando le ragioni di questa partnership.

Ferrariil brindisi italiano per eccellenza

Di cosa si occupa Ferrari?

Ferrari è il marchio leader in Italia nella produzione di bollicine Trentodoc. Con oltre un secolo di storia Ferrari rappresenta il brindisi italiano per eccellenza e la terza generazione della Famiglia Lunelli alla guida dell’azienda che non smette di innovare nel solco della lunga tradizione.

 

Perché scegliere Ferrari?

Scegliere Ferrari vuol dire amare lo stile di vita che ogni suo Trentodoc sa raccontare, con eleganza e identità. Inoltre, scegliere Ferrari vuol dire non solo apprezzare la qualità di un prodotto garantito da oltre cent’anni di esperienza nella viticoltura di montagna, ma significa anche prediligere un’azienda che all’eccellenza unisce il rispetto per il territorio, assicurando pratiche agricole sostenibili, che hanno portato alla certificazione biologica di tutti i vigneti di proprietà.

 

Quali sono i progetti futuri di Ferrari?

Mediante il suo heritage Ferrari vuole continuare a farsi ambasciatore dell’Arte di Vivere Italiana, portando le sue bollicine in sempre più mercati nel mondo e raccontando quella speciale passione, gioia di vivere ed eleganza che rappresenta il nostro Paese nell’immaginario internazionale.

 

La partnership tra Ferrari e la Scuola di Alta Cucina In Cibum

Quali sono i motivi che hanno spinto Ferrari a diventare partner di In Cibum?

Ferrari ha intrapreso da anni un importante percorso volto a sostenere la formazione nel mondo dell’ospitalità, in quanto ritiene che la professionalità in questo mondo rappresenti il miglior modo per raccontare al meglio i suoi Trentodoc e renderli ancora più appetibili a un pubblico attento, in un ambiente che dà la precedenza all’enogastronomia di qualità. Sono proprio i giovani appassionati della tradizione eno-gastronomica italiana i migliori ambasciatori delle bollicine Ferrari, perché sono in grado di abbinarle ed esaltarle al meglio.

Cosa si aspetta da questa partnership?

Ferrari crede fermamente nella formazione e sceglie di collaborare con la Scuola In Cibum per sostenere i giovani, offrire nuovi stimoli agli studenti e, in un’ottica d’insieme, avvicinare i professionisti dell’ospitalità di domani.

Quanto è importante la formazione dei giovani nel settore food & beverage?

La formazione è fondamentale; le passate generazioni di operatori del F&B sono cresciute più “sul campo”, ma da anni Ferrari sostiene lo studio e ha intrapreso la strada del sostegno a realtà di eccellenza nella ricerca, come la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige, con cui collabora da molto tempo per sviluppare progetti e portare innovazione in vigna e in cantina.

 

Perché scegliere la scuola di cucina In Cibum?

In Cibum rappresenta una realtà di eccellenza nel settore, con una visione appassionata della cucina italiana, che sceglie come insegnanti dei suoi corsi chef di successo e si preoccupa di creare un dialogo diretto con il mondo del lavoro. Una struttura al passo con i tempi, che nasce in una zona d’Italia, la Campania, dove il cibo è una filosofia di vita.

Tags: