in oiazza, il contest per aspiranti chef di in cibum

Grande successo del contest “In Piazza” per aspiranti chef di talento

Si è tenuto domenica 7 aprile il contest “In Piazza”, il format che seleziona aspiranti chef di talento. L’evento, inizialmente previsto in Piazza Sabbato a Pontecagnano Faiano (SA), si è poi trasferito presso il Centro Commerciale “Le Bolle” a Eboli (SA), a causa delle non benevole previsioni meteo.

Il racconto dell’evento per aspiranti chef di talento

Alle ore 15 si sono aperte le iscrizioni per gli aspiranti chef, accorsi in gran numero per sfidarsi dietro le cucine professionali Electrolux, sotto gli occhi attenti dei giudici stellati Gennaro Esposito e Cristian Torsiello.

18 i partecipanti totali (suddivisi in quattro batterie da 4 e l’ultima da 2) che, a partire dalle ore 16, si sono sfidati a suon di spadellate, con l’ausilio dello chef di cucina Marco Cefalo e del giovane mago degli impasti Valentino Tafuri.

20 minuti per realizzare un piatto utilizzando, a proprio piacimento, i prodotti di eccellenza messi a disposizione: pasta Monograno Felicetti, Riso Buono, pomodorini e passate Così Com’è, Parmigiano Reggiano, olio Olitalia, una vasta varietà di ortaggi Terra Orti e prodotti caseari.

Tra la prima e la seconda manche un piccolo inconveniente: corrente saltata a causa di un sovraccarico. I giudici decidono, così, di ovviare all’imprevisto decretando una “batteria di crudo”. Contrattempo che si rivelerà decisivo ai fini della competizione. Ripristinata l’elettricità, la sfida riprende regolarmente sotto gli occhi curiosi dei tanti visitatori del Centro Commerciale.

I giudici, di volta in volta, hanno valutato i piatti sulla base di quattro differenti parametri: gusto, impiattamento, creatività e complessità delle preparazioni della ricetta. Per l’impiattamento sono stati utilizzati gli eleganti piatti Casolaro.

Proclamazione dell’aspirante chef vincitore

I giudici Gennaro Esposito e Cristian Torsiello ci hanno tenuto a sottolineare quanto il livello della competizione sia stato alto e, di conseguenza, quanto la decisione presa non sia stata affatto semplice.

Inaspettatamente il vincitore è proprio tra i 4 aspiranti chef che si sono cimentati sulla prova di crudo: Andrea Alessandrelli, venuto da Ancona per prendere parte al contest e già sul treno di ritorno al momento della proclamazione, ha sorpreso la giuria per la creatività con cui è riuscito a sopperire all’imprevisto.

Il vincitore avrà diritto ad uno sconto del 20% sul corso Chef IN Formazione e potrà partecipare gratuitamente ad una masterclass a scelta.

Il bilancio dell’evento non può che definirsi positivo per partecipazione, qualità degli sfidanti e gradimento del pubblico.