Storia della cucina italiana

Storia della cucina italiana: le tappe della nostra cultura culinaria

La storia della cucina italiana ha subito l’influenza di tutti i popoli che, nel corso dei secoli, hanno lasciato il loro segno, non solo artistico e culturale ma anche gastronomico. Romani, greci, arabi sono solo alcuni dei popoli che hanno contribuito a creare una tradizione culinaria che dura ormai da secoli.

Le radici della nostra cultura culinaria

La storia della cucina italiana procede a stretto contatto con quelli che sono stati i comportamenti umani durante i secoli. Conoscere la storia della cucina tradizionale italiana, i suoi cambiamenti, le sue radici è un passaggio fondamentale per la formazione di uno chef professionista. La tradizionale cucina italiana ha ricevuto apprezzamenti in tutto il mondo e i suoi prodotti di grande gusto e genuinità hanno riscosso diversi riconoscimenti. Gran parte dei prodotti italiani, infatti, possono vantare la certificazione DOCG (denominazione di origine controllata e garantita). I piatti che hanno fatto la storia della cucina italiana sono piatti poveri, semplici, preparati con pochissimi ingredienti. Di contro, le ricette italiane tradizionali sono tante, come svariate sono le rivisitazioni regionali. Il mangiar bene e di qualità sono caratteristiche che, da sempre, hanno caratterizzato il modo di concepire il cibo. Tanti sono i cibi che oggi fanno parte del nostro patrimonio culinario, ma con origini americane: patate, mais, pomodori sono solo alcuni esempi dei prodotti, non originari del nostro territorio ma per noi, ormai, indispensabili. Oggi sono le ricette tradizionali, quelle semplici, quelle delle nostre nonne a fare la storia della cucina italiana. Risorse genuine come formaggi, latte, carne, olio, vino sono solo alcuni dei prodotti più rinomati della cucina italiana. È proprio sui piatti tipici della tradizione culinaria italiana che si basano le regole alimentari della nostra Dieta Mediterranea, nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità

La cucina regionale italiana

Le ricette regionali, che siano campane, pugliesi, marchigiane o piemontesi, offrono una varietà culinaria consistente nel panorama della cucina tradizionale italiana. I piatti, che hanno fatto e che ancora oggi fanno la storia della cucina regionale italiana, sono piatti della tradizione, tramandati da generazioni. Pizze fritte, in teglia o al forno; formaggi stagionati, freschi o semi stagionati, focacce semplici o farcite, piadine, dolci, ecc. sono solo alcune delle proposte che le cucine regionali italiane ci offrono. Insomma, andare alla scoperta dei piatti regionali, equivale a fare un viaggio culinario vero e proprio attraverso colori, profumi e ricordi di una tradizione culinaria italiana che ancora oggi fa scuola nel mondo.   Vuoi approfondire ulteriormente l’argomento? Partecipa al corso chef base della scuola In Cibum.