Image Alt

Bonus Chef 2021: ecco perché conviene pensare alla formazione

  /  Corsi e Masterclass   /  Bonus Chef 2021: ecco perché conviene pensare alla formazione

Bonus Chef 2021: ecco perché conviene pensare alla formazione

Che sia un periodo difficile per il settore ristorativo è indubbio, il Covid 19 ha messo in ginocchio un intero comparto.

Ma, nella Legge di Bilancio 2021, è contenuta una misura specifica che nasce proprio a sostegno dell’emergenza economico sanitaria in corso.

L’idea di fondo è di utilizzare questo momento per aggiornarsi e poter guardare con più fiducia al futuro.

Molti chef stanno già approfittando di questa interessante occasione: fino al 30 giugno 2021 è possibile usufruire di un credito di imposta pari al 40% per i costi sostenuti per l’acquisto di beni strumentali durevoli e corsi di aggiornamento professionali per i cuochi che lavorano autonomamente, ma anche per coloro che sono dipendenti di ristoranti ed hotel.

Chi potrà accedere al Bonus Chef 2021?

Il credito di imposta per cuochi specializzati, previsto nell’articolo 18 bis, fa riferimento a due condizioni:

  • Essere lavoratore dipendente
  • Oppure lavoratore autonomo in possesso di partita IVA (non è affatto necessario avere il codice ATECO 5.2.2.1.0)

Quali sono i requisiti richiesti?

Il requisito principale per accedere al Bonus chef 2021 è quello di lavorare all’interno di ristoranti ed alberghi, solo così è possibile avere diritto alle agevolazioni che possono raggiungere la cifra massima di 6.000 euro.

Due le categorie di spese contemplate per ottenere il credito d’imposta del 40%:

Come sarà possibile usufruire del Bonus Chef 2021?

Questi incentivi fiscali sono sotto forma di credito di imposta e riguardano le spese effettuate per gli acquisti e le partecipazioni ai corsi professionali, che devono essere effettuati necessariamente nel periodo tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021.

Lo sconto equivarrà al 40% dei costi sostenuti, fino ad una somma massima di 6.000 euro per ciascun contribuente, ossia per ogni chef dipendente o autonomo con partita IVA.

I corsi di aggiornamento professionali

Continuare a formarsi, a maggior ragione in un momento storico così difficile, è il modo migliore per investire sul futuro prossimo.

Con l’alta scuola di formazione gastronomica In Cibum è semplice, l’offerta è varia e prevede Masterclass con i migliori chef del panorama italiano. Tante date, altrettante occasioni per entrare in contatto con loro in una struttura dotata di laboratori all’avanguardia.

Tra le più attese “Pasticceria per intolleranze” con Massimo Alverà in programma il 26 e 27 aprile, il “Pane per la ristorazione” con Gabriele Bonci in programma il 3 e 4 maggio e “La pizza gastronomica” con Simone Padoan il 17 e 18 maggio.

Per i professionisti, inoltre, con Chef IN Evoluzione sono disponibili percorsi tematici tra cui: il Master Japan (cucina giapponese) con Hirohiko Shoda in programma dal 10 al 14 maggio e la Tecnologia applicata alla cucina moderna con lo chef Giuseppe Iannotti in programma dal 7 al 16 giugno.

User registration

Reset Password