Bonaventura Maschio tra i partner della Scuola In Cibum

Bonaventura Maschio tra i partner della Scuola In Cibum

La Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum si avvale della proficua collaborazione di prestigiosi partner, tra questi vi è Bonaventura Maschio. I nostri partner ci hanno aperto, dunque, le porte del loro mondo raccontandosi e illustrando le ragioni di questa partnership.

Bonaventura Maschio, una storia centenaria nel mondo dei distillati

Di cosa si occupa Bonaventura Maschio?

Bonaventura Maschio è un’azienda che vanta una storia centenaria nel mondo dei distillati, da ben cinque generazioni, e che affonda le proprie radici agli inizi dell’800, quando i nostri bisavoli coltivavano terre e distillavano grappa con il carro degli alambicchi a Cismon del Grappa. Oggi Bonaventura Maschio rappresenta un punto di riferimento nel settore, continuando sempre a mantenere un forte legame con il territorio veneto, con i valori della famiglia e delle tradizioni, ma con uno sguardo costantemente attento all’innovazione e alla sperimentazione.

 

Perché scegliere Bonaventura Maschio?

La nostra mission è quella di diffondere nel mondo la cultura e l’eccellenza della distillazione italiana. Un obiettivo ambizioso che portiamo avanti quotidianamente attraverso il nostro lavoro, la formazione costante di enologi, viticoltori e distillatori che collaborano con noi e la volontà di superare i confini attraverso la passione che ha guidato ogni generazione della nostra famiglia. Il tutto condividendo esperienze, ricerca sul prodotto, innovazione e cura della qualità in ogni aspetto sia creativo che produttivo della nostra azienda.

 

Quali sono i progetti futuri di Bonaventura Maschio?

Il futuro del mondo dei distillati d’uva è sicuramente legato alla mixology e ai molteplici impieghi possibili nel mondo della cucina. L’abbinamento cocktail – cibo offre infatti un vasto universo di sperimentazioni e opportunità che stiamo cercando di esplorare al meglio attraverso la nascita di nuove stimolanti sinergie. Ad esempio quest’anno porteremo avanti un’avventura che ci vede al fianco dell’associazione JRE sul tema food pairing in un contest dedicato all’esplorazione dell’abbinamento tra cocktail e piatti d’autore.

 

La partnership tra Bonaventura Maschio e la Scuola di Alta Cucina In Cibum

Quali sono i motivi che hanno spinto Bonaventura Maschio a diventare partner di In Cibum?

In Cibum sposa valori in cui noi crediamo fortemente, come la valorizzazione del territorio, l’attenzione alla qualità e l’importanza di uno standard elevato di formazione per una crescita culturale e professionale. Siamo onorati e felici di far parte di questo ambizioso progetto che mira a fondere in un’unica realtà diversi attori dello scenario gastronomico e a mettere in contatto gli allievi con i grandi maestri della cucina italiana e internazionale.

 

Cosa si aspetta da questa partnership?

Questa partnership rappresenta per noi una grande opportunità di crescita e di scambio reciproco, grazie alla possibilità di poter guardare da vicino un ambiente ricco di fermento culturale sul tema gastronomico e non solo e, al contempo, poter condividere lo spirito che caratterizza la realtà di Bonaventura Maschio, fatto di innovazione e voglia di sperimentare.

 

Quanto è importante la formazione dei giovani nel settore food & beverage?

Crediamo fortemente nella necessità di una formazione costante per chi lavora in questo settore e ogni anno cerchiamo di supportare il continuo improvement delle personalità più meritivoli attraverso il finanziamento di borse di studio in collaborazione con diverse importanti associazioni del settore enogastronomico sull’intero territorio italiano. Quest’attività per noi è molto importante perché in tal modo vogliamo incentivare i giovani professionisti ad approfondire le tematiche legate al mondo della distillazione e fare cultura in un settore di sempre maggior interesse al pari dell’enologia.

 

Perché scegliere la scuola di cucina In Cibum?

Abbiamo scelto di diventare partner di In Cibum perché ci somigliamo: ci rispecchiamo nell’approccio contemporaneo, nella volontà di creare qualcosa di innovativo e nella ricerca dell’eccellenza. Si tratta di un progetto all’avanguardia e crediamo che possa fare davvero la differenza nel formare professionisti preparati in grado di diventare ambasciatori internazionali del saper fare e della cultura gastronomica italiana.

Tags: